Kharkiv, nella regione orientale dell’Ucraina, è stata bersagliata da un violento bombardamento da parte delle truppe russe nel primo pomeriggio, causando la distruzione di diversi condomini e lasciando persone intrappolate sotto le macerie. La notizia è stata riportata dal sindaco Igor Terekhov tramite Telegram, citato da Rbc-Ucraina, che ha anche confermato che è in corso un’operazione di salvataggio per cercare di liberare i sopravvissuti.

Il ministro della Difesa di Mosca, Serghei Shoigu, ha dichiarato che le forze russe stanno avanzando nelle roccaforti ucraine lungo l’intera linea di contatto, mentre le forze ucraine stanno cercando di mantenere le linee di difesa ma si stanno ritirando sotto la pressione delle truppe russe.

Purtroppo, secondo Oleg Synegubov, capo dell’amministrazione statale regionale di Kharkiv, una donna è morta a seguito degli attacchi, mentre un uomo di 78 anni ha avuto una reazione acuta allo stress. Almeno due case private sono state distrutte e le operazioni di soccorso sono ancora in corso.

Intanto, la tensione tra Russia e Ucraina continua a salire, con la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, che ha avvertito che la Russia darà una risposta “schiacciante” a un eventuale attacco ucraino al Ponte di Crimea.

Le dichiarazioni del presidente francese Emmanuel Macron sull’invio di truppe in Ucraina sono state definite “molto pericolose” dal portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, mentre il ministro degli Esteri britannico, David Cameron, ha dichiarato che l’Ucraina ha il diritto di usare armi britanniche per colpire la Russia, suscitando una reazione di preoccupazione da parte del Cremlino.

Il ministro degli Esteri italiano, Antonio Tajani, ha ribadito che l’Italia non è in guerra con la Russia e non invierà soldati italiani a combattere in Ucraina, ma sostiene il diritto dell’Ucraina ad essere uno Stato indipendente e lavora per costruire la pace.