Continua la guerra in Ucraina. Si registrano tre morti e cinque feriti in un attacco, con molta probabilità con un missile russo, contro un palazzo nella città ucraina di Mykolaiv. A segnalarlo il sindaco della città, Oleksandr Sienkevych, e il governatore dell’oblast, Vitaliy Kim, citati dadal Kyiv Independent.

Due persone sono morte e tre sono rimaste ferite a causa di bombardamenti russi nella regione di Sumy nell’Ucraina nord-orientale.  Il presidente Volodymyr Zelensky in un video della scorsa notte, ha detto: “Il numero totale di missili russi che hanno colpito le nostre città è già 2.811. Quante altre bombe aeree, quanti proiettili di artiglieria? Oggi, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite si è levato in piedi e ha onorato la memoria di tutti gli ucraini uccisi. I membri della delegazione russa hanno guardato indietro tutti i presenti nella sala del Consiglio e hanno anche deciso di alzarsi in piedi, solo per non sembrare dei veri e propri assassini. Ma tutti sanno che è il terrore russo che sta uccidendo persone innocenti in questa guerra contro il popolo ucraino”.