Almeno sette persone sono morte ed altre diverse decine sono rimaste ferite nella città ucraina occupata dai russi di Novaya Kakhovka, nella regione di Kherson, durante l’attacco di ieri dalle forze armate di Kiev. Le autorità ucraine ieri sera avevano comunicato che un deposito di munizioni “degli invasori russi” a Novaya Kakhovka era stato nuovamente attaccato dai difensori dell’Ucraina.

Le forze russe hanno intanto lanciato diversi attacchi missilistici nelle prime ore di oggi contro la città di Mykolaiv, nell’Ucraina meridionale. Il capo dell’amministrazione militare-civile del distretto di Kakhovka, Vladimir Leontyev ha riferito in particolare di almeno 60 persone ferite e altre centinaia ancora sotto le macerie in seguito al bombardamento di ieri da parte delle forze di Kiev. E ha aggiunto che il numero è destinato a salire. Da parte loro, le autorità ucraine hanno affermato di aver effettuato un attacco contro obiettivi militari, aggiungendo che 52 militari russi sono stati uccisi e un deposito di munizioni è stato distrutto.