Il presidente del Consiglio Mario Draghi commenta l’attacco russo in Ucraina dicendo: “Siamo al lavoro con gli alleati europei e della NATO per rispondere immediatamente, con unità e determinazione”. Ha poi aggiunto: “Il Governo italiano condanna l’attacco della Russia all’Ucraina. È ingiustificato e ingiustificabile. L’Italia è vicina al popolo e alle istituzioni ucraine in questo momento drammatico. Siamo al lavoro con gli alleati europei e della NATO per rispondere immediatamente, con unità e determinazione”. Anche il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio ha commentato su Twitter: “L’operazione militare russa è una gravissima e ingiustificata aggressione, non provocata, ai danni dell’Ucraina, che l’Italia condanna con fermezza. Una violazione del diritto internazionale. L’Italia è al fianco del popolo ucraino, insieme ai partner Ue e atlantici”.

Il segretario del Pd, Enrico Letta scrive su Twitter: “L’Italia deve condannare senza ambiguità l’attacco all’Ucraina e, insieme agli alleati, reagire a questa sfida senza precedenti ai principi di libertà e democrazia in Europa. I comodi terzismi son stati spenti dalle bombe di Putin; ora è o di qua o di là”. Il coordinatore nazionale di Forza Italia e vicepresidente del partito popolare europeo, Antonio Tajani afferma: “Condanniamo fermamente l’aggressione militare russa alla quale assistiamo con grande preoccupazione. Sosteniamo l’unità dell’Occidente dinnanzi a questa ennesima violazione della Carta delle Nazioni Unite”. Scrive su Twitter il leader di Iv, Matteo Renzi: “E’ inaccettabile l’attacco russo in Ucraina. Un pensiero alle vittime di questa assurda guerra e alle famiglie che stanno piangendo i propri cari. L’Italia sia come sempre al fianco di Europa e Stati Uniti in nome della libertà e dei valori”. La Lega condanna ogni aggressione militare, l’auspicio è l’immediato stop alle violenze. Il leader della Lega, Matteo Salvini dichiara pieno sostegno a Draghi per una risposta comune degli alleati.