In un duello di droni tra le forze russe e ucraine, tre droni sono stati abbattuti vicino al villaggio di Lukino, alle porte di Mosca. Secondo le forze dell’ordine russe, i droni sono stati neutralizzati da sistemi di guerra elettronica senza causare danni alle strutture. Inizialmente, il governatore della regione di Mosca aveva riferito di due droni abbattuti mentre si avvicinavano ai depositi di una base militare.

Il Ministero della Difesa russo ha dichiarato che le forze russe hanno sventato un presunto attacco terroristico con droni da parte delle forze ucraine nella regione di Mosca. Secondo il ministero, i droni ucraini sono stati deviati dai sistemi di guerra elettronica, perdendo il controllo e schiantandosi senza causare vittime o danni.

Dall’Ucraina, l’Aeronautica militare di Kiev ha segnalato che le forze russe hanno attaccato l’Ucraina con sei droni kamikaze di fabbricazione iraniana, ma tutti sono stati abbattuti dalle forze di difesa aerea ucraine. Nel frattempo, le forze ucraine continuano la loro offensiva nella regione di Zaporizhzhia, registrando parziali successi e contrattaccando nella regione di Lugansk.

Nella Crimea, l’amministratore russo della penisola ha riportato danni a un binario ferroviario vicino alla città di Feodosia e ha sospeso temporaneamente il traffico ferroviario. Sono in corso indagini e gli enti competenti stanno lavorando per ripristinare il servizio.

La situazione continua a essere tesa tra Russia e Ucraina, con scontri militari in corso e l’uso di droni da entrambe le parti. L’incidente nei pressi di Mosca mette in evidenza il rischio crescente di conflitto tra i due paesi.