Il presidente della Duma Vyacheslav Volodin, stando a quanto scrive la Tass, ha riferito che la Russia dovrebbe sospendere la fornitura di gas non solo a Bulgaria e Polonia, ma anche ad altri paesi ostili. “Gazprom ha sospeso completamente la fornitura di gas a Bulgaria e Polonia. Lo stesso dovrebbe essere fatto per quanto riguarda i nostri paesi ostili nei nostri confronti”- ha sottolineato oggi Volodin su Telegram. Il ministro dell’Energia austriaco Leonore Gewessler ha detto che la Russia continua a fornire gas naturale all’Austria “senza restrizioni” anche dopo lo stop per Polonia e Bulgaria e proseguirà a pagare in euro. Intanto Igor Volobuev, vicepresidente della Gazprombank di proprietà statale, ha annunciato di essere fuggito dalla Russia per combattere a fianco delle forze ucraine.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nel suo ultimo messaggio alla nazione ha continuato ad attaccare il presidente russo Vladimir Putin di volere smembrare e ridisegnare i confini dell’Europa centrale e occidentale.