Entro la fine di questa settimana una missione dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) arriverà alla centrale nucleare di Zaporizhzhia. Ad annunciarlo il direttore generale dela stessa Aiea, Rafael Grossi “Il giorno è arrivato – ha scritto Grossi su Twitter -La Missione di supporto e assistenza a Zaporizhzhya (Isamz) è in arrivo. Dobbiamo proteggere la sicurezza del più grande impianto nucleare dell’Ucraina e d’Europa”. Grossi si è detto “orgoglioso di guidare questa missione, che arriverà alla centrale nucleare di Zaporizhzhia (Znpp) alla fine di questa settimana”, e pubblica una foto del gruppo di 13 persone della missione, con indosso una divisa dell’Aiea.

Intanto continuano le accuse incrociate riguardo ad attacchi militari a rischio intorno alla centrale. Un responsabile dell’amministrazione sotto controllo russo, Vladimir Rogov, ha scritto su Telegram che le truppe ucraine hanno bombardato i quartieri residenziali della città di Energodar, nella regione di Zaporozhzhia per circa un’ora. Da parte sua, invece, Oleksandr Starukh, capo dell’amministrazione militare regionale di Zaporizhzhia, ha detto che nelle ulltime 24 ore ci sono stati ci sono stati più di 200 attacchi aerei nella città di Orichiv, dove si registrano dei feriti. Lo riporta Unian.