I leader filorussi della Repubblica separatista ucraina di Donetsk e di Lugansk, nel Donbass hanno chiamato alla “mobilitazione generale” con un decreto pubblicato on line. I militari governativi ucraini e i ribelli separatisti filorussi del Donbass si sono scambiati accuse di attacchi e di violazioni del cessate-il-fuoco. I primi hanno denunciato 66 scambi di fuoco notturni. Per i filorussi la situazione è “critica”.

Il governatore della regione russa di Rostov, Valery Golubev, ha dichiarato lo “stato d’emergenza” per la crescente presenza di profughi fuoriusciti dalle confinanti autoproclamate repubbliche filorusse ucraine del Donbass. Oggi a Monaco conferenza per la sicurezza per la prima volta senza Mosca. Domani Macron incontrerà Putin.