Volodymyr Zelensky ha condannato il “silenzio codardo” del popolo russo a seguito dell’attacco missilistico su un palazzo nella città di Dnipro che ha ucciso almneo 30 persone. Ha anche aggiunto: “Il vostro codardo silenzio, il vostro tentativo di aspettare la fine di ciò che sta accadendo, finirà solo con il fatto che un giorno questi stessi terroristi verranno a prendervi”.

Zelensky ha aggiunto di aver ricevuto molti messaggi di solidarietà da tutto il mondo. Intanto è salito il numero dei morti di Dnipro, che è arrivato a 35. Tra le vittime c’è anche una ragazza di soli 15 anni. I feriti sono più di 70, tra cui 13 bambini, mentre il destino di 30 dispersi resta ancora sconosciuto. Nel frattempo Vladimir Putin si compiace della “dinamica positiva” che ha preso “l’operazione militare speciale” in Ucraina, sottolineando che “tutto si sta sviluppando secondo i piani dei vertici militari”. La pace resta un miraggio.