epa07692023 Russian President Vladimir Putin attends the 2nd International Forum 'Development of Parliamentarism' in Moscow, Russia, 03 July 2019. The forum takes place from 01 to 03 July in Moscow. EPA/EVGENIA NOVOZHENINA / POOL

Un drone armato ha attaccato la sede dello Stato maggiore della flotta russa del Mar Nero a Sebastopoli, in Crimea, ferendo almeno cinque persone. Lo rende noto il governatore della penisola, Mikhail Razvoziaiev.

I cinque feriti sono tutti impiegati della Marina. Il governatore della Crimea, Mikhail Razvozhaiev, citato dalla Tass, ha scritto che il drone ha iniziato a sparare una volta entrato nel cortile dell’edificio. Tutti i feriti, ha aggiunto, hanno ricevuto assistenza medica. Il governatore ha scritto che l’Fsb, i servizi d’intelligence russi, è al lavoro per chiarire le circostanze dell’attacco, che Mosca attribuisce agli ucraini. Il drone era di tipo artigianale, “fatto in casa” e montava un ordigno esplosivo a bassa potenza, che è stato fatto esplodere all’interno del cortile dell’edificio. Lo scrive l’agenzia russa Tass, citando il servizio stampa del comando.

Intanto, il presidente russo Vladimir Putin sta navigando a bordo di una barca presidenziale per passare in rassegna le navi militari nella parata navale che si svolge in occasione della Giornata della Marina russa sul fiume Neva a San Pietroburgo. Ne dà notizia la Tass.