Il presidente ucraino Volodymir Zelensky invita su Telegram a prestare la massima attenzione scrivendo: “Sappiamo che i terroristi stanno preparano nuovi attacchi e che, finché avranno i missili, non si fermeranno. La prossima settimana può essere dura come quella passata. Le nostre Forze di Difesa si stanno preparando. Tutto lo Stato si sta preparando. Elaboriamo tutti gli scenari, anche con i partner. Insieme e aiutandoci a vicenda supereremo anche questa sfida di guerra: questo inverno, questo tentativo della Russia di usare il freddo contro le persone”. A partire dalle 10:00 di oggi, a causa della rapida crescita delle interruzioni di corrente, sono in vigore interruzioni di corrente di emergenza in tutta l’Ucraina. Attualmente, il deficit di potenza è del 27%. Gli arresti di emergenza controllati consentono di bilanciare il sistema di alimentazione e prevenire situazioni di emergenza nelle reti. “Finalmente le case di Kherson hanno di nuovo la luce!”, annuncia su Twitter il consigliere presidenziale Anton Gerashchenko. Ma intanto il sindaco di Kiev, VitalIy Klitschko – in collegamento con il Kyiv Investment Forum, ospitato dal sindaco della città di Bruxelles, Philippe Close – avverte che “l’inverno sarà difficile, perché la Russia sta distruggendo le infrastrutture energetiche. Nello scenario peggiore abbiamo un piano programmato di blackout, e una riserva di generatori d’emergenza” – ha aggiunto.