TARQUINIA ( Viterbo) – Il dottor Pietro Amodio, entrato in servizio da pochissimi giorni presso l’ospedale di Tarquinia e incaricato dalla Asl di Viterbo con funzioni di responsabile dell’unità operativa di Chirurgia e week surgery ha, con il supporto della sua equipe medica, eseguito in questi giorni un intervento di resezione laparoscopica del sigma e colostomia terminale temporanea. Questo tipo di intervento ha introdotto una procedura chirurgica innovativa nell’ospedale tarquiniese, come spiegano dalla Asl di Viterbo, trattandosi di una procedura mininvasiva laparoscopica avanzata più conservativa e che garantisce un miglior recupero post operatorio.

Il paziente cinquantaduenne aveva una diagnosi di diverticolite perforata, complicata da una peritonite suppurativa.

“Con questo intervento il dottor Amodio ha subito dato prova delle sue grandi capacità tecniche e del grande apporto professionale che un medico del suo calibro può offrire al presidio tarquiniese”, spiega l’Assessore alla Sanità Alberto Riglietti.

“Siamo felici che l’ospedale di Tarquinia possa arricchirsi di un professionista tanto competente e in grado di implementare il livello qualitativo e non solo quantitativo degli interventi, a vantaggio di tutta la cittadinanza”, conclude il Sindaco Alessandro Giulivi.