La presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen ha annunciato di aver raggiunto un accordo che consentirà ai paesi dell’Unione Europea di acquistare altre 300 milioni di dosi del vaccino di Pfizer-BioNTech contro il coronavirus.

Il vaccino di Pfizer-BioNTech (quest’ultima è un’azienda tedesca di biotecnologia e biofarmaceutica che nel gennaio 2020, insieme alla Pfizer, azienda statunitense, ha intrapreso lo sviluppo di un vaccino contro il COVID-19, e che il 9 novembre 2020, nella fase 3 di sperimentazione, viene comunicato di aver mostrato un successo del 90% dei casi) è stato il primo ad essere approvato dalla Commissione Europea, che ne aveva già acquistato 300 milioni di dosi. Il 6 gennaio la Commissione ha anche approvato il vaccino contro il coronavirus di Moderna.

Von der Leyen ha spiegato che 75 milioni di dosi dell’ordine saranno già disponibili fra marzo e giugno del 2021, mentre il resto arriverà entro fine anno. I vantaggi di questa operazione, ha detto ancora von der Leyen, sono che esiste già un contratto tra l’Unione Europea e Pfizer-BioNTech e che il vaccino è già stato approvato dall’EMA, l’autorità europea sulla sicurezza dei farmaci. Il prossimo passaggio toccherà ai paesi europei, che dovranno materialmente comprare le dosi da Pfizer e BioNTech, e accordarsi su tempi e modi della spedizione.