Aumentano i contagi da Coronavirus e avanza la variante Omicron in Europa. L’Italia decide nuove regole sui viaggi con una stretta sugli arrivi anche dai Paesi Ue. Al Consiglio Europeo di oggi è probabile che si parli anche del coordinamento delle misure sui viaggi: una fonte diplomatica Ue si attende che Mario Draghi illustri ai colleghi i motivi che hanno portato l’Italia ad introdurre l’obbligo di test anche per i viaggiatori vaccinati provenienti da altri Paesi Ue. Il premier Draghi ha detto: “C’è la diffusione della variante Omicron che ci vede in una situazione favorevole, l’incidenza è minore allo 0.2%. In altri Paesi Ue invece è molto diffusa, ad esempio in Danimarca o in Regno Unito, dove è diffusissima, perciò si è decisa la stessa pratica per chi arriva oggi in Italia dal Regno Unito: per entrare basta un tampone, non credo ci sia molto da riflettere”.