Ultimi preparativi per l’edizione 2023 nel segno dello Zodiaco: tutti gli spettacolari eventi tra isole e terraferma

Torna il Carnevale a Venezia. “Take your Time for the Original Signs” è il titolo dell’edizione 2023 e i simboli di terra, acqua, fuoco e aria diventano protagonisti. Dal 4 al 21 febbraio, al via il Carnevale diffuso in tutta la città, dalle isole alla terraferma. Anche quest’anno la kermesse porta la firma del direttore artistico e scenografo del Teatro La Fenice.

Il tema 2023, dunque, si ispira ai segni delle costellazioni e a quei simboli originali che contraddistinguono il Carnevale veneziano. Una festa dedicat agli astri e allo Zodiaco. «Risale a circa 70 mila anni fa il primo segno tracciato per mano dell’uomo, che rappresenta il desiderio e la necessità imprescindibile di comunicare. Quel segno si trasforma nel tempo in cultura e, poi attraverso una rinnovata capacità di espressione, diventa creatività, quella stessa creatività originale che è alla base del Carnevale di Venezia. La missione di questo Carnevale è cercare dentro sé stessi il proprio segno originale, ricreando il proprio Zodiaco nell’unicità di ognuno. Attenzione però, l’originalità non è perfetta ma di certo è unica come Venezia e il suo Carnevale. Prendiamoci del tempo per cercare il nostro segno originale e portarlo al Carnevale di Venezia 2023», si legge sul sito del Comune.

 

 

«Il Carnevale di Venezia quest’anno guarda indietro per guardare avanti. Un tuffo nel passato per pensare al futuro – commenta il sindaco Luigi Brugnaro -. Le origini ed il significato di questa che è una delle feste veneziane più famose al mondo prendono spunto dai Saturnali latini e dai culti dionisiaci greci, grandi celebrazioni religiose che prevedevano l’uso di maschere e rappresentazioni simboliche, rielaborandole per i propri fini. Il Carnevale di Venezia del 2023 è questo, è festa di tutta la città e di chi la vive e di chi la ama. Tutti, dai più piccoli ai più grandi, usciranno per le calli e per i campi per divertirsi, ridere e gioire, celando la propria identità dietro una maschera che rende, per quel momento, tutti uguali. Una festa per tutti, soprattutto per i bambini e per le famiglie con un format che ricalca quello vincente dello scorso anno: tanti spettacoli diffusi e situazioni che si svilupperanno nei diversi luoghi del territorio comunale e metropolitano, dalla città antica e dalle isole fino a estendersi nelle piazze delle Città di Venezia: da Mestre a Marghera, passando per Zelarino, Chirignago, Favaro, Tessera e Malcontenta».

 

L’acqua sarà ancora una volta al centro del primo week end di apertura a Venezia: sabato 4 febbraio toccherà all’Opening Parade mettere in scena tutti i simboli della tradizione carnascialesca, grazie ad artisti, colori, giochi di luce e musica riuniti in una grande performance galleggiante che sfilerà lungo il Canal Grande.

L’indomani, domenica 5 febbraio, sarà la volta del tradizionale corteo di imbarcazioni tipiche locali, realizzato in collaborazione con il Coordinamento Associazioni Remiere di Voga alla Veneta e capitanato dalla mitica “Pantegana”.

 

Il primo assaggio del Carnevale 2023 a Mestre, nello stesso fine settimana, sarà invece l’anteprima del Carnival Street Show che animerà il Teatrino di Piazza Ferretto. Un palinsesto che riprenderà poi nel week end successivo e nella settimana grassa, portando in modo diffuso in centro storico, isole della laguna e terraferma veneziana arte e creatività, con i migliori protagonisti del panorama internazionale che, attraverso musica, circo-teatro e clownerie.

In Piazza San Marco a Venezia e in Piazza Ferretto a Mestre, verranno allestiti due teatri gemelli per accogliere tutte le maschere che vorranno partecipare all’ormai tradizionale Concorso della Maschera più bella. Le foto delle maschere saranno pubblicate e votate online decretando la vincitrice alla fine di ogni giornata e poi la vincitrice assoluta, al termine della manifestazione. Oltre al set fotografico a 360°, sui palchi si alterneranno anche musica, eventi, artisti, declamatori e incantatori.

 

Sabato 11 febbraio vedrà la presentazione al pubblico delle 12 Marie del Carnevale 2023. Dopo l’attesa selezione del 3 febbraio, che vedrà partecipare concorrenti di età compresa tra i 18 e i 28 anni e provenienti dalla Città Metropolitana di Venezia, le 12 Marie sfileranno vestite con costumi storici a bordo di gondole lungo il Canal Grande per raggiungere Piazza San Marco, dove saranno accolte e presentate al pubblico. Una collaborazione che vede coinvolta l’organizzazione del Carnevale di Venezia con il quotidiano Il Gazzettino e la patron Maria Grazia Bortolato sulle orme di Bruno Tosi. In seguito, dopo un intenso programma di appuntamenti e di attività socio-culturali, il lunedì grasso, presso le Sale Apollinee del Teatro La Fenice, si terrà, come di consueto, la proclamazione delle vincitrici del concorso: la Maria dell’Anno e la Maria de Il Gazzettino, quest’ultima selezionata dai lettori del quotidiano. Martedì 21 febbraio la tradizionale presentazione della Maria vincitrice in Piazza San Marco.