“Purtroppo, ancora oggi, molte donne sono vittime di violenza fisica, verbale o psicologica e vivono questa esperienza nella solitudine. Per combattere questa solitudine bisogna creare una rete di sostegno capace di intercettare il fenomeno sin dai primi sintomi e di supportare le donne vittime di violenza. Quando siamo arrivati in Regione erano attive 8 case rifugio e 8 centri antiviolenza oggi la rete può contare su 15 case rifugio e 35 centri. Una donna che accede in un pronto soccorso vittima di violenza viene inserita in un percorso protetto di ‘Codice Rosa’ con l’obiettivo di assicurare loro un sistema integrato di protezione. E’ stato fatto un grande lavoro per essere vicini alle donne, combattere le paure e la solitudine. Siamo dalla parte delle donne!” Lo dichiara l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.