VITERBO – Si è tenuta oggi, presso l’aula magna dell’Unitus, la conferenza dedicata alla programmazione 2021-2027 della Regione Lazio. Notevoli gli interventi illustrati, dalle infrastrutture, al sociale ed alla sanità per la Tuscia. E’ stato il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti ad annunciare il completamento di Belcolle insieme al vice presidente Daniele Leodori, all’assessore regionale alle Politiche sociali, Alessandra Trocarelli, all’assessore regionale allo Sviluppo economico, Paolo Orneli ed al consigliere regionale Enrico Panunzi. Zingaretti ha evidenziato come quello che succederà nei prossimi mesi condizionerà la vita dei cittadini per i prossimi 60 anni. Quindi, oltre al completamento di Belcolle, il presidente della Regione Lazio ha citato il recupero del convento di San Simeone (15 milioni di euro), quello dell’ex Ospedale degli Infermi (oltre 30 milioni di euro), l’interramento del passaggio a livello di Porta Fiorentina, il miglioramento dell’edilizia popolare (16,5 milioni di euro) insieme ai miglioramenti di servizi com la banda ultralarga e il car sharing elettrico.

Per quanto riguarda i trasporti si parte con la realizzazione della ciclovia lungo il perimetro del lago di Bolsena, il completamento della Orte-Civitavecchia (472 milioni di euro), l’adeguamento del bypass da Sutri della via Cassia (350 milioni di euro da fondi FSC, Fondo di Coesione e Sviluppo), potenziamento della rete ferroviaria e riqualificazione della Roma-Civita Castellana-Viterbo (400 milioni per il raddoppio e 12 nuovi treni in arrivo).

Sul fronte del sociale, Zingaretti ha annunciato il sostegno alle donne, con un bando da 10 milioni di euro per la formazione rivolto a giovani e donne disoccupate e un contributo a fondo perduto fino a 80 mila euro a progetto.

Ma per sapere di preciso quanti fondi saranno destinati a Viterbo bisognerà attendere la conferenza stampa apposita prevista prossimamente, come ha sottolineato il consigliere Panunzi.