Era il 15 aprile dello scorso anno quando l’asfalto cedette e un camion precipitò nella voragine all’inizio di viale dei Colli Portuensi, una arteria fondamentale nell’equilibrio del traffico romano, collega di fatto il quartiere Prati/Aurelio all’Eur. Chiusura della strada, apertura di lavori complessi, caos nel quadrante Gianicolense. Finalmente dopo quasi un anno dalla sua chiusura, viale dei Colli Portuensi torna ad essere percorribile al transito veicolare. L’arteria è stata riaperta ieri, vederdì 8. Il cantiere finalmente è stato chiuso e i danni alla fogna responsabili dell’apertura delle due voragini che si sono aperte nell’asfalto sono stati riparati. Non sembra neanche vero, chi si era abituato ormai a tortuosi slalom per vie secondarie tira un sospiro di sollievo. Ma L’area di Monteverde/Gianicolense è una enorme groviera. Le voragini si aprono e si chiudono, fognature e tubi dell’acqua saltano con una certa frequenza. Verifiche e bonifiche sono quasi impossibili.