La riabilitazione personale e sociale di Giovanni Terzi su Rai1 nella trasmissione di Milly Carlucci è stata pagata da tutti noi cittadini. Telecamera in primo piano puntata sul viso del fidanzato della Ventura e occhi lucidi che commuovono il pubblico da casa quando lui racconta di aver subito una ingiusta detenzione per tre mesi accusato di aver intascato 250 milioni di lire negli anni di Tangentopoli poi assolto 5 anni dopo perché il fatto non sussiste. Anzi sono stati i pm affetti da delirio ossessivo compulsivo ad accusarlo. Sarebbe possibile invitare anche quel signore sardo che ha passato 32 anni in carcere da innocente? Lo facciamo ballare? Ma sappiamo che la #rai appartiene solo agli “amici”. Tra l’altro non fanno altro i conduttori della tv di stato che ripetere “tu sei amico mio”. Leggi tra le righe: ecco perché sei qui tra di noi. Tanto il popolo dei coglioni ci dá 2 miliardi l’anno per pagare paillettes e lustrini, abiti scena, sarti, sarte, trucco e parrucco, musicisti (sempre loro da 20 anni). Un’azienda nell’Azienda rai quella di ” Ballandocon le stelle” mentre il popolino è obbligato a pagare da una legge di Renzi il canone rai sulla bolletta elettrica. Che geni!