Sul caro benzina la premier Giorgia Meloni ha incontrato i vertici della Guardia di Finanza e ha varato nuove norme sulla trasparenza dei distributori di carburanti per bloccare le speculazioni.

Si è stilato, quindi, un decreto ad hoc per il monitoraggio dei prezzi che non sarà più settimanale, ma giornaliero: viene così introdotto l’obbligo di esporre il prezzo alla pompa con sanzioni che potrebbero essere comminate dal prefetto. Nelle nuove misure è previsto che con un’altra norma venga fissato un tetto agli aumenti del costo dei carburanti sulle autostrade.

I gestori dovranno inoltre esporre dei cartelli indicando il prezzo medio nazionale stabilito dal ministero dell’Ambiente. Nel centrodestra ci sono però differenze su quale sia la soluzione giusta per uscire da questa situazione ed emergono anche visioni diverse sulle cause del problema stesso.