“Ho appena aderito alla campagna di Coldiretti contro la commercializzazione, la sperimentazione e la messa sul mercato della carne sintetica e di tutti i cibi ‘Frankenstein’ costruiti in laboratorio firmando la loro petizione”. Lo comunica in una nota il vice presidente della Commissione Ambiente della Camera, Francesco Battistoni.

“Da tempo l’Italia della zootecnia, del settore ittico e dell’agroalimentare è minacciata da politiche alimentari ideologiche sostenute da alcune multinazionali che puntano a sostituire le nostre eccellenze con cibi costruiti in provetta. La finalità ultima che si nasconde dietro il cibo sintetico – prosegue Battistoni – è quella di promuovere una omologazione alimentare a ribasso per scopi esclusivamente economici e di profitto andando a colpire alcuni dei nostri settori strategici”.
“Sono certo – conclude Battistoni – che il Governo saprà contrastare in tutte le sedi opportune tali iniziative distorsive che, se adottate, provocherebbero danni irreparabili alle nostre filiere, a nostri comparti produttivi e al nostro made in Italy”.