Secondo Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie all’ospedale San Martino di Genova, è un errore limitare a 5.000 tifosi l’accesso negli stadi. “E’ l’ennesimo modo per colpire il calcio, come le discoteche e i luoghi del divertimento senza una logica” – ha detto intervistato ai microfoni di Radio anch’io sport. “Gli stadi – ha aggiunto – se si seguono le regole sono luoghi sicuri. Mi sembra un atteggiamento cervellotico della gestione di questa fase della pandemia. La verità è che purtroppo Omicron, meno aggressivo, non ha soppiantato la Delta. La pancia è andata a prevaricare la testa”.