Il monitoraggio settimanale del ministero della Salute-Istituto Superiore di Sanità evidenzia come cali a 0,89 questa settimana il valore dell’indice di trasmissibilità Rt, dunque stabilizzandosi sotto la soglia di allerta dell’unità, rispetto al valore di 0,93 della scorsa settimana. In diminuzione anche il valore dell’incidenza di casi di Covid-19: questa settimana è pari a 962 casi per 100mila abitanti, rispetto a 1362 della corsa settimana.

L’incidenza dei casi Covid in Italia si è dimezzata in tre settimane. E’ la prima volta quest’anno che l’indice di incidenza, che calcola appunto il numero dei casi di Covid ogni 100 mila abitanti, scende sotto quota mille. L’ultima volta era stato il Monitoraggio Iss-Ministero della Salute del 31 dicembre a registrare il valore sotto la soglia dei mille casi, con un valore di 783.

in diminuzione anche i ricoveri in Italia. Il monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute registra il tasso di occupazione in terapia intensiva al 13,4% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 10 febbraio) contro il 14,8% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 3 febbraio). Riduzione anche per il tasso di occupazione in aree mediche: a livello nazionale è al 26,5% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 10 febbraio) contro il 29,5% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 3 febbraio).

Diminuisce anche il numero di nuovi casi di Covid-19 non associati a catene di trasmissione: sono 410.941 contro 553.860 della settimana precedente. La percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti è in leggero aumento (18% contro 17% la scorsa settimana). È in diminuzione invece la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (33% contro 38%), mentre aumenta la percentuale di casi diagnosticati attraverso attività di screening (48% contro 45%).