Il monitoraggio della Fondazione Gimbe sull’andamento della campagna vaccinale, i cui dati risultano ancora aggiornati quotidianamente, evidenziano come sono state quasi 4,3 milioni le quarte dosi di vaccino contro il Covid-19, quindi, hanno fatto il vaccino circa due persone su dieci tra quelle a cui sono prioritariamente consigliate. Nella settimana dal 26 ottobre al 1 novembre, la media delle somministrazioni ha visto un forte calo del 25,3%: ne sono state fatte 27.680 al giorno, rispetto alle 37.031 della scorsa settimana.

Quanto alla terza dose, ne sono state somministrate 40,2 milioni. Il tasso di copertura nazionale è dell’84,4% e va dal 78,5% della Sicilia all’88,3% della Lombardia. Mentre sono 7,43 milioni le persone che non hanno ancora ricevuto la dose booster, di cui: 5 milioni possono riceverla subito.

Nella fascia 5-11 anni sono state somministrate 2,6 milioni di dosi: 1,4 milioni hanno ricevuto almeno 1 dose, con un tasso di copertura nazionale al 38,5%.

Secondo il Gimbe, infine, lo stop alla pubblicazione dei dati giornalieri sul Covid-19 è “un passo indietro sulla trasparenza”. In merito a ciò la Fondazione ha inoltrato al Ministero della Salute, la richiesta affinché i dati sull’andamento della pandemia restino patrimonio comune.