di WANDA CHERUBINI-

VITERBO – Elly Schlein, segretaria nazionale del Partito Democratico (PD), è intervenuta a Viterbo in vista delle elezioni europee dell’8-9 giugno, come capolista del PD. Durante il suo discorso, Schlein ha criticato duramente il governo Meloni, accusandolo di calpestare i diritti delle donne.

Schlein ha evidenziato come i tagli alla sanità, al sociale e agli asili nido impongano un pesante carico di cura sulle famiglie, e in particolare sulle donne, costringendole spesso a rinunciare al lavoro. Questo, secondo Schlein, non è solo un danno per l’equità di genere, ma anche per l’economia. Ha anche criticato l’ipocrisia della destra, che proclama di difendere la famiglia tradizionale senza però dare un concreto esempio.

Durante la sua visita a Viterbo, Schlein ha partecipato all’evento enogastronomico “Assaggi”, accompagnata dal presidente della Camera di Commercio Domenico Merlani. Ha poi proseguito la sua visita in altre località del Lazio, come Civita Castellana, Montefiascone, Acquapendente, Tarquinia e Civitavecchia.

Schlein ha sottolineato l’importanza di difendere i valori della Costituzione italiana, definendola innanzitutto antifascista, e ha chiamato alla mobilitazione per una battaglia politica contro la destra, che considera il principale avversario.

Accompagnata da numerosi esponenti del PD e da rappresentanti dei Giovani Democratici e del TusciaPride, Schlein ha espresso il desiderio di un’Europa degli investimenti comuni, priva di paradisi fiscali, e impegnata per i diritti umani e la pace, sia a Gaza che in Ucraina.

Il vice presidente del consiglio regionale, Enrico Panunzi, ha concluso l’incontro sottolineando l’importanza della presenza di Schlein a Viterbo e l’urgenza di partecipare alle elezioni.