Alaska Airlines ha interrotto le operazioni di tutti i suoi 65 aerei Boeing 737-9 a seguito di un atterraggio d’emergenza causato dallo scoppio di un portellone poco dopo il decollo all’aeroporto di Portland, nell’Oregon. Il volo coinvolto, il 1282, è riuscito a effettuare un atterraggio sicuro senza vittime.

Il CEO di Alaska Airlines, Ben Minicucci, ha dichiarato che questa decisione è stata presa come misura precauzionale in risposta all’incidente. Tutti gli aeromobili verranno riportati in servizio solo dopo approfondite ispezioni di sicurezza e manutenzione, un processo che si stima durerà alcuni giorni.

L’equipaggio del volo 1282 ha risposto a un’allarme di pressurizzazione in cabina, rilasciando le mascherine d’ossigeno per i passeggeri. Le immagini fornite dalla Federal Aviation Administration (FAA) mostrano la mancanza di un finestrino, che si è staccato durante il volo. I passeggeri hanno riferito di un forte rumore seguito da un repentino abbassamento delle mascherine, senza rendersi subito conto della perdita del finestrino.

La Boeing, coinvolta nel supporto alle indagini, ha affermato che l’aereo coinvolto era stato certificato per il volo in ottobre e consegnato di recente ad Alaska Airlines.

La FAA ha emesso un ordine di messa a terra temporanea per alcuni Boeing 737 Max 9 in seguito all’incidente. L’amministratore della FAA, Mike Whitaker, ha spiegato che saranno necessarie ispezioni immediate prima che questi aerei possano riprendere le operazioni. L’ordine coinvolge 171 velivoli in tutto il mondo.

Il volo 1282, con a bordo 177 persone, ha sperimentato un problema di pressurizzazione, ma l’equipaggio è riuscito a compiere un atterraggio di emergenza senza ferire nessuno. Passeggeri a bordo hanno riferito di un forte boato e del repentino calo delle mascherine, con un passeggero che ha raccontato il potente risucchio causato dalla depressurizzazione che ha persino sfilato la camicia di un giovane passeggero. Nonostante l’esperienza traumatica, tutti sono stati illesi, e il racconto di un passeggero testimonia la prontezza dell’equipaggio nell’affrontare la situazione critica.