600 eventi gratuiti, tra ambiente, sport, innovazione, spettacolo e cultura, animeranno la Terrazza del Pincio, il Galoppatoio e la Casa del Cinema di Villa Borghese.  Da non perdere le performance di Clementino, Virginio, Caccamo, Gassmann, Green Clouds, Big Dave e Sparagna

ROMA- Da giovedì 18 a domenica 21 aprile torna a Roma il Villaggio per la Terra, classico appuntamento di primavera che coinvolge studenti, famiglie, attivisti, sportivi e visitatori da tutta Italia per condividere l’impegno per il Pianeta, l’amore per la Natura, il gusto per la pratica sportiva, il piacere della cultura, della musica e dell’arte in generale.

L’Earth Day è la più importante manifestazione ambientale delle Nazioni Unite, e si celebra in tutto il mondo ogni anno il 22 aprile. Il Villaggio per la Terra è il format ideato da Earth Day Italia, e realizzato in collaborazione con il Movimento dei Focolari di Roma, come celebrazione ufficiale italiana della Giornata Mondiale della Terra, giunta quest’anno alla 54a edizione.

Anche quest’anno il Villaggio per la Terra si terrà a Villa Borghese, tra la Terrazza del Pincio, il Galoppatoio e la Casa del Cinema, con circa 600 eventi gratuiti, tra laboratori ludici e didattici, lezioni, incontri e dibattiti sui temi della sostenibilità ambientale, sociale e dell’innovazione, presentazioni di libri, proiezioni, giochi, dimostrazioni e pratiche sportive, spettacoli, esibizioni musicali e artistiche, e altri eventi culturali.

Il Villaggio per la Terra

Quattro giorni di attività gratuite in diverse aree tematiche. Nelle 17 Piazze dell’Agenda 2030, associazioni, artisti, laboratori, esperti, educatori, ed esponenti del mondo della cultura, incontrano il pubblico per coinvolgerlo in attività pratiche legate ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’ONU: ecologia, innovazione, diritti umani, progresso sociale.

Come ogni anno i Carabinieri Forestali allestiranno il “Villaggio della Biodiversità”, con la presenza di animali vivi, piante, e ricostruzioni degli ecosistemi italiani da far conoscere ai visitatori. I Vigili del Fuoco accoglieranno i più piccoli con l’attesissima Pompieropoli, che permetterà loro di acquisire, dopo un divertente percorso di “addestramento”, l’attestato di “piccolo pompiere”.

Nell’area-scienze i più autorevoli istituti di ricerca mostreranno al pubblico strumenti e laboratori per lo studio della Terra e dello Spazio: l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia – INGV; l’Istituto Nazionale di Astro Fisica (con un planetario gonfiabile sempre molto gettonato); i laboratori didattici del Consiglio Nazionale delle Ricerche – CNR; le aree di Centro Italiano Ricerche Aerospaziale – CIRA ed Ente Spaziale Europeo – ESA, per illustrare ai visitatori lo stato dell’arte della ricerca al di là dell’atmosfera; Agritech, con una postazione per la promozione delle tecniche più innovative di agricoltura sostenibile. Tema quest’ultimo che ricorrerà tra gli eventi del Villaggio per riflettere sul ruolo fondamentale di questo settore: ad esempio nel talk show “Agricoltori custodi dell’ambiente”, in programma giovedì alle 10 sulla Terrazza del Pincio. E ancora laboratori sulla biologia marina, sulla tecnologia sostenibile, sulla riduzione, riuso e riciclo dei materiali di scarto, grazie alle attività di moltissime associazioni presenti al Villaggio.

Cuore pulsante della manifestazione, il “Villaggio dello Sport”, realizzato grazie alla collaborazione con decine di federazioni affiliate al CONI, numerose associazioni sportive e di promozione sociale. Il valore educativo e le connessioni tra lo sport e l’ambiente sono al centro dell’attività che si svolge in quest’area, caratterizzata dai colori e dall’animazione di diversi campi di gioco e installazioni, concentrati al Galoppatoio. I visitatori, senza distinzione di età e condizione atletica, possono cimentarsi negli sport preferiti o praticare, magari per la prima volta, discipline meno consuete, guidati da istruttori federali, allenatori professionisti, atleti in attività e leggende dello sport italiano che spesso e volentieri visitano il Villaggio per la Terra (nelle scorse edizioni, tra gli altri, Valentina Vezzali, Andrea Lucchetta, Patrizio Oliva, Aldo Montano, Roberto Cammarelle, Clemente Russo, Stefano Pantano, Giusy Versace, Giuseppe Abbagnale).
Un campo da calcio, uno da pallavolo, uno per il football americano, due da mini tennis, uno da beach tennis e due per il pickleball (a metà tra tennis e padel); un ring per il pugilato, una gettonatissima parete per l’arrampicata sportiva, tavoli per il tennistavolo e il calcio balilla; un percorso di mountain bike, uno motorio e uno per il tiro con l’arco; postazioni attrezzate per provare la scherma, il judo, la pesistica, il canottaggio, il karate, la lotta libera, il golf, le freccette; un’area con i pony della Federazione Italiana Sport Equestri, per avvicinare i più giovani a questa disciplina; e ancora: dama, scacchi, bridge, plogging (che unisce corsa e raccolta differenziata), vortex (un attrezzo da lancio), skymano (gioco inclusivo con la palla con squadre miste per sesso età e condizione motoria).

Novità di quest’anno il “Villaggio della Mobilità Sicura e Sostenibile” di DEKRA, uno spazio dedicato di oltre 1000mq per sensibilizzare giovani e famiglie alla sicurezza stradale e alla mobilità sostenibile, attraverso laboratori didattici, workshop e incontri formativi. Grazie alla collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e del Merito, anche migliaia di studenti di scuole di ogni ordine e grado, provenienti da tutta Italia, avranno l’occasione di prendere parte alle attività ludiche ed educative nelle giornate di giovedì e venerdì.

Impatta Disrupt, il Festival dell’Innovability

Importante novità di quest’anno – dal 18 al 21 aprile alla Casa del Cinema e sulla Terrazza del Pincio – Impatta Disrupt, il Festival dell’Innovability, quattro giornate di incontri per approfondire e sbloccare il potenziale innovativo italiano per lo sviluppo sostenibile globale. Ideato per celebrare anche la Giornata Mondiale della Creatività e dell’Innovazione dell’ONU (21 aprile). Al Festival, aperto al pubblico, prenderanno parte personalità del mondo delle istituzioni, della cultura, dell’imprenditoria e del panorama economico italiano. Tra gli argomenti dei panel che si svolgeranno in sessioni mattutine e pomeridiane: “Economia sostenibile e nuovi modelli di sviluppo”, “Transizione digitale e nuovo umanesimo”, “Sfida demografica e silver economy”, “Finanza d’impatto per lo sviluppo sostenibile”, “La transizione della salute”.
Il programma completo è disponibile sul sito www.festivalimpatta.it

Gli appuntamenti musicali del Villaggio per la Terra

Numerosi musicisti animeranno le giornate al Galoppatoio e le serate sulla Terrazza del Pincio. Nel grande spazio verde le band romane saranno la colonna sonora delle quattro giornate: sul palco libero della Piazza 17 si alterneranno le nuove proposte del panorama musicale, oltre a nomi noti come Ambrogio Sparagna e l’Orchestra Popolare Italiana. Sulla Terrazza del Pincio al tramonto gli incontri culturali e i dibattiti sulla sostenibilità lasceranno il palco all’intrattenimento e alla festa. Il programma prevede il dj set con la partecipazione di Clementino, le esibizioni live di Leo Gassmann, Giovanni Caccamo, e Virginio e, nelle serate di venerdì sabato e domenica, i dj set di RDS.

In particolare, ecco gli appuntamenti da non perdere:

● Ambrogio Sparagna & Orchestra Popolare Italiana

Taranta d’Amore al Villaggio per la Terra

giovedì 18 aprile, ore 18.00 – Galoppatoio, Piazza 17

 

● Green Clouds

venerdì 19 aprile, ore 18.00 – Terrazza del Pincio

 

● Virginio

venerdì 19 aprile, ore 19.30 – Terrazza del Pincio

 

● Big Dave

sabato 20 aprile, ore 17.45 – Terrazza del Pincio

 

● Leo Gassmann

sabato 20 aprile, ore 19.00 – Terrazza del Pincio

 

● Giovanni Caccamo

sabato 20 aprile, ore 19.45 Terrazza del Pincio

 

● Clementino

domenica 21 aprile, ore 20.45 – Terrazza del Pincio

 

● Dj set di RDS

venerdì 19 e sabato 20 aprile ore 20:15 – Terrazza del Pincio

domenica 21 aprile, ore 19.15 – Terrazza del Pincio

 

La Marcia per la Terra

 

La giornata conclusiva del 21 aprile sarà aperta dalla “Marcia per la Terra”, una grande sfilata, coloratissima, gioiosa, animata da bande musicali, giocolieri, sportivi, fanfara a cavallo, sbandieratori, artisti di strada, associazioni, volontari e chiunque voglia partecipare per lanciare un messaggio d’amore e di rispetto per il nostro Pianeta. Si parte alle ore 11.00 dalla Terrazza del Pincio e si continua verso il Galoppatoio, il Villaggio dei Bambini, quelli dello Sport, della Scienza e della Biodiversità, fino al traguardo del taglio del nastro alle ore 12.00 al centro del Villaggio per la Terra.

 

La Maratona #OnePeopleOnePlanet e il Concerto per la Terra

 

Grande attesa per Luca Barbarossa, protagonista del Concerto per la Terra la sera del 22 aprile sul palco della Nuvola a conclusione della Maratona #OnePeopleOnePlanet, trasmessa in diretta da RaiPlay dalle ore 8.00 alle ore 23.00. Barbarossa sarà accompagnato dalla sua Social Band e da altri artisti impegnati a promuovere il tema della giornata: “Pace e Ambiente”.

 

“Siamo alla 54ma edizione di una celebrazione che dovrebbe essere solo una grande festa vissuta per ricambiare insieme le infinite gioie che la natura ci dona. Ma purtroppo viviamo un tempo nel quale è diventato più urgente che mai fare delle scelte, prendere delle decisioni. Mai come oggi, infatti, la sensibilità ambientale si è consolidata nell’opinione pubblica italiana e mondiale, ma stentiamo ancora a trasformare questa sensibilità in azione! – Ha spiegato Pierluigi Sassi, Presidente di Earth Day Italia – Siamo alla vigilia del G7 Ambiente di Torino e le nostre iniziative sono state scelte come Flag Event per promuovere il dialogo tra culture e generazioni. Chiediamo a tutti gli operatori di pace di valorizzare questa importante occasione, per fare la differenza e dare il via ad una nuova stagione di comune impegno per la Pace e l’Ambiente. L’ambiente gioca un ruolo centrale nella sicurezza mondiale e nella sfida della pace e non può essere trascurato in una crisi geopolitica come quella attuale”.

 

Il Villaggio Per La Terra è organizzato da Earth Day Italia e Movimento dei Focolari.

Il programma completo è pubblicato sul sito www.villaggioperlaterra.it

Immagini del Villaggio disponibili per la stampa sono scaricabili qui: https://villaggioperlaterra.it/press/

 

Con la collaborazione di: Next4, Impatta4Equity, Istituto per il credito sportivo, Istituto per lo sport e la salute, dipartimento per lo sport, Ministero per lo sport e i giovani, Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, Melinda, Automobile Club Italia, DEKRA, New Changer, INPS, Fondazione Migrantes, Jaguar Land Rover, Cattolica business unit di Generali Italia, Ricola, Flex Packaging, Università Cattolica del Sacro Cuore, Mercatino, Fondazione Roma, Arsial.

 

Sono partner scientifici: Agritech, Cira, Inaf, Ingv, Arpa Lazio, Oipa, Asvis.

 

Sono partner tecnici: Miller Group, AMA, Unidata, Exelentia, Atac, Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, Format Group, La Fenice, Saba parcheggi, Acea, Fondazione Mario Diana, Busitalia – Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, CSEN.