“Ottima notizia l’approvazione del progetto per la promozione del benessere della persona e l’accesso ai Consultori Familiari che, con una dotazione finanziaria di quasi 1 milione di euro a favore delle ASL del Lazio, si propone di intercettare all’origine il malessere giovanile: servizi sempre più accessibili e qualificati per le ragazze e i ragazzi dei nostri territori sono l’antidoto al disagio sociale e preziosi strumenti di contrasto alle disuguaglianze. Ieri si è celebrata la giornata mondiale per la salute mentale: in Regione Lazio, dopo AiutaMente – che con 10.9 milioni di euro ha rappresentato la più grande azione di screening e intervento di primo livello in Italia su questi temi – continuiamo con il potenziamento dei servizi territoriali nella convinzione che la salute mentale non sia un fatto individuale, ma un tema sociale. Oggi più che mai è urgente investire e intervenire sulla prevenzione del disagio che significa prevenire il disturbo e tutelare il benessere dei cittadini e delle cittadine”. Così in una nota Eleonora Mattia, Presidente IX Commissione Politiche giovanili Consiglio regionale del Lazio.