Domenica 22 gennaio sul palcoscenico del Teatro Palladio di Vicenza si è svolta la cerimonia di premiazione della competizione internazionale organizzata
da Progold S.p.A.
VICENZA-  Una domenica all’insegna dei giovani con le premiazioni del “Progol3d®
Design Contest 2023”, la competizione internazionale organizzata da Progold S.p.A. di Trissino, early adopter nella produzione di gioielli semilavorati attraverso la stampa 3D diretta in metallo prezioso.
Per l’edizione 2023 Progold, ha avuto il privilegio della collaborazione con Chaumet, azienda parigina che produce gioielli di alta gamma fin dal 1780, e Platinum Guild International, organizzazione che promuove lo sviluppo del mercato del platino nel mondo, per reinterpretare un’icona della maison Chaumet attraverso l’uso di una tecnologia innovativa e sostenibile.
La giuria tecnica, composta da esperti di Progold, Chaumet e Platinum Guild International, ha selezionato i vincitori; le votazioni sono state aperte anche al pubblico online, che ha così potuto scegliere il proprio gioiello preferito.
Ad aggiudicarsi il podio, in occasione dell’evento, svoltosi domenica 22 gennaio 2023 al Teatro Palladio di Vicenzaoro, il salone di Italian Exhibition Group organizzato a Vicenza (20-24 gennaio 2023) tra i più importanti appuntamenti internazionali dedicati al settore dell’oreficeria e della gioielleria, sono stati rispettivamente Naomi Cappabianca dello IED – Istituto Europeo di Design di Torino (giuria tecnica) ed Erardo Ruy Herrera García della Escuela Joyerìa de Córdoba (giuria pubblica).
Hanno partecipato al contest anche gli studenti della Escuela Técnica de Joyerìa del Atlantico, del Centro de Estudios Joyeros de Madrid (Spagna) e del GIC – Gemmological Institute China University of Geosciences (Cina).
DICHIARAZIONI
Damiano Zito, Amministratore Delegato Progold S.p.A.
“Un gioiello innovativo è realizzato con processi produttivi più sostenibili, poiché hanno un impatto ambientale nettamente inferiore rispetto a quello della fusione tradizionale. La collaborazione con Chaumet ha permesso agli studenti di misurarsi con il design di gioielli creati da Progol3D, con la stampa diretta 3D in platino. Platinum Guild International, ha scelto di promuovere il concorso, credendo nel valore delle giovani generazioni e degli studenti che saranno i designer di domani”.
Huw Daniel, Amministratore Delegato Platinum Guild International
“Penso sia molto importante che il settore si unisca e collabori in iniziative come questa, un modo per dare alle generazioni future opportunità anche nel palcoscenico internazionale. Utilizzare la stampa 3D è una tecnologia molto interessante per il settore, che si presta molto nelle lavorazioni con il platino. Questo evento è stato un’importante opportunità per lavorare con Chaumet, uno dei brand di gioielli più famosi nel mondo, che ha il platino nel proprio DNA”.
Daniela Bulgarelli, coordinatrice del Corso di Design del Gioiello e Accessorio allo IED – Istituto Europeo di Design di Torino
“Gli studenti indossano il gioiello come espressione del sé, affermazione della propria identità. Come futuri designers sono curiosi e amano i percorsi digitali. Iniziano con matita e foglio ma proseguono con tavoletta grafica, apprendono le tecniche di lavorazione orafa tradizionali e le mescolano felicemente con percorsi digitali. Prediligono progettare gioielli sostenibili, quindi realizzati con tecniche innovative (stampa 3d direttamente in metallo). Amano materiali tradizionali come il platino e l’oro da filiera certificata anche abbinati a materiali contemporanei come il titanio. Sognano diamanti, tanzaniti, smeraldi e pietre preziose rigorosamente certificate per poi riconoscersi nella sovrapposizione di sfumature dell’opale. Sempre diverso. Sempre magnifico. Come loro.”