Coronavirus, Usa: "Le mascherine devono usarle tutti, il virus è nell'aria"

L’emergenza Coronavirus continua e trova tutto il mondo spiazzato. Non solo in Italia ma anche negli Stati Uniti e nel Regno Unito, tutti a cercare risposte, a domandarsi come affrontare questo virus. Una delle questioni chiave è quella delle mascherine, servono a tutti o non sono necessarie? Anche l’Oms sembra non avere le idee chiare sull’argomento, soprattutto dopo le indicazioni che arrivano dagli Stati Uniti, che ribaltano un po’ le tesi fin qui sostenute. I dubbi della comunità scientifica sulla nuova malattia sono tanti. Ma in pochi campi si è registrata così tanta confusione come sulle mascherine.

Gli studi delle ultime settimane – si legge su Repubblica – confermano che la diffusione del coronavirus nell’aria è più sostenuta di quanto si ritenesse all’inizio. E ora l’amministrazione Trump consiglia l’uso in pubblico delle mascherine. E anche l’Oms potrebbe decidersi a cambiare le sue linee guida. David Heymann, il responsabile del panel che si occupa dell’argomento presso l’Organizzazione di Ginevra, ha annunciato alla Bbc: “Stiamo studiando le nuove evidenze scientifiche e siamo pronti a cambiare le linee guida, se necessario”. L’Organizzazione mondiale della Salute e l’Italia le consigliano a chi ha sintomi o assiste i malati di coronavirus. A Hong Kong sono obbligatorie sui mezzi pubblici.

Negli Stati Uniti il chirurgo generale (responsabile del servizio sanitario pubblico) ha raccomandato alla gente su twitter di smettere di comprarle. In Austria dalla prossima settimana diventeranno obbligatorie nei supermercati. E ora l’amministrazione Trump consiglia l’uso in pubblico delle mascherine. E anche l’Oms potrebbe decidersi a cambiare le sue linee guida. David Heymann, il responsabile del panel che si occupa dell’argomento presso l’Organizzazione di Ginevra, ha annunciato alla Bbc: «Stiamo studiando le nuove evidenze scientifiche e siamo pronti a cambiare le linee guida, se necessario».