cof

Latina. Martedì 17 dicembre alle ore 18 la Casa del Combattente ospita in anteprima la presentazione di “La mia pelle maculata”, il romanzo d’esordio di Francesca Kershaw pubblicato dalla casa editrice Scatole Parlanti (collana Voci, pp. 132, euro 14).

Francesca Kershaw, classe 1986, già autrice di racconti apparsi su varie antologie e riviste, approda al romanzo con “La mia pelle maculata”, in cui narra la vita di una donna, nata nel 1945 in un paesino di montagna della provincia italiana, che per studiare si trasferisce in una città più grande. Questo passaggio darà inizio alla sua apertura al mondo, le permetterà di conoscere il grande amore ma anche la delusione della separazione e dell’abbandono.

Dopo un periodo trascorso in Germania e il fallimento di un matrimonio senza sentimento, la protagonista deciderà di rientrare in Italia per poi diventare un’insegnante modello, impegnata a combattere i pregiudizi e a conciliare la vecchia mentalità con le novità sociali e didattiche. E le si presenterà l’opportunità più grande: partire per insegnare all’estero. Ma la sfida più ardua sarà quella di superare paure e perplessità, per poi completare il puzzle di un’esistenza coraggiosa e piena di amore per il prossimo.

«In questo periodo storico» dichiara la Kershaw «è più che mai importante raccontare storie che siano portatrici di forza e valore. Qui la donna è protagonista con le sue caratteristiche di resilienza e rivoluzione, con i legami che crea non solo biologicamente alla nascita, ma anche e soprattutto con il proprio spirito. Questa storia è quella del femminile che si riscatta».

.

Francesca Kershaw è nata a Latina. I suoi racconti sono stati pubblicati in alcune antologie come “Mani” e “Il nostro amore è un tappo rosso nello stomaco di un gabbiano” (Fernandel Editore), e sulle riviste web “Spaghetti writers”, “Reader For Blind” e “Locomotiv”. Ha partecipato al progetto Racconti Appesi e cura il blog “Scrivere è la cosa più bella”.