“La Regione conferma il suo impegno a favore del settore del cinema e dell’audiovisivo per sostenere la competitività delle imprese di produzione cinematografica e per dare maggiore visibilità alle attrazioni turistiche del Lazio. Per questo siamo presenti al MIA,
uno dei principali eventi dell’industria culturale europea, anche quest’anno come regione leader in Italia per investimenti nel cinema e nell’audiovisivo” hanno continuato Orneli e Pugliese.

Le risorse – Il bando ha una dotazione finanziaria di 5 milioni di euro di cui la metà riservati a Opere Audiovisive di interesse regionale. L’aiuto previsto è a fondo perduto e commisurato ai costi ammessi e sostenuti; l’importo massimo sarà di 500.000 euro e non potrà superare il 35% dei costi ammissibili.

I destinatari – PMI, Coproduttori e Produttori Indipendenti con codice ATECO 2007 59.1 iscritti al Registro delle Imprese (o equivalente registro di uno Stato Membro della UE) con residenza fiscale in Italia e una sede operativa nel Lazio con “capacità finanziaria” e operativa necessari a realizzare l’opera audiovisiva.

Le opere finanziabili – L’intervento sostiene la realizzazione di opere audiovisive internazionali con quota italiana ed estera di compartecipazione, opere in regime di coproduzione internazionale o produzione internazionale e opere audiovisive diverse da quelle cinematografiche cui è riconosciuta la nazionalità italiana.

La novità – A partire da questa edizione la procedura di selezione sarà a graduatoria; saranno finanziate le opere ammissibili ritenute idonee dalla Commissione Tecnica di Valutazione, in ordine di punteggio fino a esaurimento della dotazione e tenuto conto della riserva per le Opere di Interesse Regionale.

Presentazione delle domande – Il bando sarà pubblicato entro il 15 novembre, le richieste andranno inviate esclusivamente tramite piattaforma GeCoWeb Plus di Lazio Innova a partire dal 5 dicembre 2022.