Sciopero nazionale di 24 ore dei controllori di volo Enav, proclamato da Filt-Cgil, Fit-Cisl ed Uiltrasporti con il traffico aereo penalizzato che è stato penalizzato oggi. All’agitazione si aggiungono quella nazionale, di 24 ore, dei piloti e assistenti di volo Vueling, indetta da Filt-Cgil e Uiltrasporti, e quella nazionale per l’intera giornata, dei lavoratori del trasporto aereo, proclamata dal sindacato di base Usb.

Nello scalo romano sono 150 le cancellazioni complessive in partenza che tuttavia non stanno facendo registrare ripercussioni come file ai banchi o attese, grazie all’informazione preventiva ai propri passeggeri da parte delle compagnie aeree, alla riprogrammazione di voli e alla riprotezione dei passeggeri sui primi voli utili. La compagnia Ita Airways ha cancellato per tutta la giornata 190 voli, tra nazionali e internazionali, sull’intera rete ed ha “attivato un piano straordinario per limitare i disagi dei passeggeri, informati, oltre che sul web, 5 giorni prima dell’agitazione odierna riprenotando sui primi voli disponibili il maggior numero possibile di viaggiatori coinvolti nelle cancellazioni: il 20% riuscirà a volare nella stessa giornata di oggi”. A sua volta Ryanair ne ha cancellati più di 600 da e per l’Italia. Nel dettaglio, risultano cancellati, tra gli altri, voli Lufthansa, Vueling, Brussels, KLM, Lufthansa, British, Iberia, Tap, Air France, Easy Jet, Sas, Finnair, Wizzair, Swiss, Norwegian. Alle 18 scatta la seconda fascia oraria protetta.