Grazie Anas che, prima delle festività pasquali, ha provveduto a ripulire le piazzole di sosta sulla SS675 superstrada Viterbo Orte letteralmente invase da degrado e sporcizia.
Questa operazione ha permesso di accogliere in maniera dignitosa i numerosi turisti che hanno scelto la Tuscia come meta di vacanza.
Ora che le piazzole sono state ripulite dalla situazione imbarazzante in cui versavano, mi auguro che, al più presto, vengano installate, come ho richiesto e previsto da Anas, le fototrappole per individuare i responsabili di questi atti vandalici inseriti, tra l’altro, tra i reati penali.

Ho invocato e discusso con Anas un monitoraggio simile, oltre che sulla superstrada Orte Viterbo, anche sulla Cassia bis, nel tratto dal GRA fino a Monterosi, ugualmente mortificato da enormi cumuli di rifiuti abbandonati. Sia sulla SS675 che sulla Cassia bis va ripristinata la segnaletica verticale, utile a fornire indicazioni, ormai diventata illeggibile.

L’auspicio è che le richieste vengano accolte e previste, nel segno della fattiva collaborazione che Anas ha dimostrato sin dall’inizio del mio impegno in commissione Trasporti, in un rapporto costante di confronto e supporto reciproco.