Donald Trump ha annunciato ufficialmente la sua terza ricandidatura alla Casa Bianca con un discorso di circa un’ora in prime time serale, nella ballroom della sua residenza di Mar-a-Lago, affollata di fan in estasi. “Il ritorno dell’America comincia oggi – ha esordito, prima di vantare i propri successi e di incolpare Joe Biden per un Paese ora “in declino, umiliato e deriso sulla scena internazionale”, dal caotico ritiro dall’Afghanistan al conflitto in Ucraina con cui ha portando il Paese “sull’orlo di una guerra nucleare. Proprio oggi un missile è stato mandato, probabilmente dalla Russia, dentro il confine della Polonia. La gente è impazzita e arrabbiata e noi abbiamo un presidente che si addormenta ai vertici internazionali”. Biden gli ha risposto con un tweet secco: “Donald Trump ha rovinato l’America”. Poi ha detto: “Per rendere l’America nuovamente grande e gloriosa, stasera annuncio la mia candidatura a presidente degli Stati Uniti. Biden non avrà altri quattro anni. Da ora all’election day combatterò come nessun altro prima e sconfiggeremo la sinistra democratica radicale che sta tentando di distruggere il nostro Paese dall’interno. Questa non sarà la mia campagna, questa sarà la vostra campagna”.