di REDAZIONE-

L’ucraina vince l’Eurovision Song Festival con  la Kalush Orchestra e la sua canzone Stefania. Un messaggio di pace, a cui si è unita l’Europa. Lo stesso presidente Zelensky ha invitato l’Europa a votare. E così è stato. L’Italia ha dato i suoi 12 punti proprio all’Ucraina.

Davanti ai 200 milioni di spettatori,  la band ucraina, che già esra stata data per favorita alla vigilia, ha fatto sentire la voce di una nazione colpita dalla guerra . “Questa vittoria è per tutti gli ucraini. Slava Ukraini!”. Questo il messaggio urlato dal cantante Oleh Psjuk subito dopo l’annuncio della vittoria. “Per favore aiutate l’Ucraina e Mariupol, aiutate Azovstal, ora”-  aveva detto alla fine dell’esibizione, rischiando anche la squalifica dato che il regolamento della manifestazione non accetta messaggi politici sul palco. Ottimi padroni di casa i conduttori Laura Pausini, Mika, Alessandro Cattelan. Al secondo posto si è classificata la Gran Bretagna, terza la Spagna. L’Italia con Mahmood e Blanco, si sono fermati al sesto posto. Grande attesa per l’esibizione dei vincitori dello scorso anno dell’Eurovision Song Contest, i Maneskin, che ha presentato per la prima volta dal vivo il nuovo singolo Supermodel e un accenno di If I can dream, brano della colonna sonora del biopic Elvis, sulla vita di Elvis,  che sarà presentato fuori concorso a Cannes. Damiano, dopo l’esibizione e dolorante per una storta presa due giorni fa a Londra durante le riprese del videoclip di Supermodel, ha poi scherzato invitando gli artisti in gara a divertirsi e a “non avvicinarsi al tavolo”, riferendosi alla polemica che lo travolse proprio la sera della finale di un anno fa quando fu accusato di aver sniffato cocaina. Si è esibita un’altra vincitrice italiana dell'<Eurovision Song Contest, Gigliola Cinquetti  che ha cantato “Non ho l’età”, con la quale trionfò nel 1964 in quello che all’epoca si chiamava Eurofestival. L’Eurovision tornerà tra un anno, con la speranza che si possa svolgere nel paese vincitore, l’Ucraina.