VITERBO- Al termine di un mese caratterizzato dalle alte temperature, un dato positivo per la provincia di Viterbo è quello che arriva dalla campagna estiva in corso per la donazione di sangue ed emocomponenti.

Attraverso il continuo monitoraggio dei fabbisogni del territorio, avviato dal Servizio Immuno trasfusionale di Belcolle, diretto da Silvia Da Ros, in stretta collaborazione con l’Avis Provinciale, il mese di luglio si è chiuso con un più 8% di sacche donate rispetto agli anni precedenti.

Una percentuale significativa che può essere letta in chiave ulteriormente incoraggiante, se collegata all’incremento in corso anche della disponibilità di emocomponenti, in base ai gruppi sanguigni maggiormente richiesti.

“Nello specifico – commenta Silvia Da Ros -, i donatori di gruppo 0 negativo e positivo hanno reso possibile fronteggiare questo mese di inizio estate in assoluta sicurezza per garantire gli interventi e le urgenze. I cittadini con gli altri gruppi sanguigni, invece, hanno donato prevalentemente plasma e piastrine, riservandosi di donare sangue in caso di necessità. Questa sinergia di azione, con i donatori informati ed attivati dalle sezioni Avis della nostra provincia, ci consente di evitare sangue superfluo nelle frigoemoteche, garantendo anche un supporto agli ospedali romani per emazie e piastrine. Nel ringraziare i magnifici donatori del Viterbese, auspico che anche nel mese di agosto si possa confermare il trend registrato a luglio, certa che i cittadini e le sezioni avisine, ancora una volta, non faranno mancare il supporto, continuo e attento, alle necessità e ai bisogni di salute dei pazienti della Tuscia”.