Un’importante svolta si è verificata all’interno di Forza Italia al Senato, con le dimissioni della senatrice Licia Ronzulli dal ruolo di capogruppo, seguite dalla nomina di Maurizio Gasparri come suo successore. La decisione è stata accolta con acclamazione durante l’assemblea dei senatori di Forza Italia a Palazzo Madama.

La presenza del segretario del partito, Antonio Tajani, ha aggiunto un ulteriore elemento di rilevanza, in quanto Ronzulli è stata designata come candidata alla vicepresidenza del Senato, ruolo precedentemente detenuto da Gasparri. La proposta di Tajani è stata unanimemente approvata.

La prospettiva di un cambio di leadership all’interno di Forza Italia al Senato era stata discussa nei giorni precedenti, con alcune fonti azzurre che la consideravano un modo per rafforzare il ruolo del capogruppo in vista del congresso del partito programmato per febbraio. Questo congresso sarà cruciale per la conferma della leadership di Tajani nel partito dopo la scomparsa di Silvio Berlusconi nel mese di giugno.

La riunione è stata convocata da Ronzulli stessa, che ha comunicato ufficialmente le sue dimissioni ai senatori. Gasparri è stato quindi eletto capogruppo, annunciando contemporaneamente le sue dimissioni da vicepresidente dell’ufficio di presidenza di Palazzo Madama.