Nella Capitale, sono 5 nuovi casi positivi nella Asl Rm1, sei nella Asl Rm2 e solo uno nell’Asl Roma 3 che, per altro, comprende anche il territorio di Fiumicino

Nello specifico, nella Capitale, sono 5 nuovi casi positivi nella Asl Rm1, sei nella Asl Rm2 e solo uno nell’Asl Roma 3 che, per altro, comprende anche il territorio di Fiumicino. In provincia, invece, i nuovi pazienti complessivamente sono 7, di questi sei arrivano dalla Asl Roma 6. Latina, Frosinone, Rieti e Viterbo, insieme, fanno registrate 3 nuovi contagi.

Coronavirus: la situazione nelle Asl di Roma e del Lazio

Asl Roma 1: 5 nuovi casi positivi. 22 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Operative 2 postazioni di tampone drive in per indagine di sieroprevalenza: 1 presso la Casa della Salute di Via San Daniele del Friuli e 1 presso l’Azienda Ospedaliera San Giovanni

Asl Roma 2: 6 nuovi casi positivi. 7 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Operative 2 postazioni di tampone drive in per indagine di sieroprevalenza: 1 presso il Policlinico Campus Biomedico e 1 presso la Casa della Salute Santa Caterina della Rosa

Asl Roma 3: 1 nuovo caso positivo. 12 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Operative 2 postazioni di tampone drive in per indagine di sieroprevalenza: 1 presso la direzione generale di Casal Bernocchi e 1 presso l’ex presidio del Forlanini

Asl Roma 4: 1 nuovo caso positivo. 169 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Operative 2 postazioni di tampone drive in per indagine di sieroprevalenza: 1 presso l’Ospedale di Civitavecchia e 1 presso l’Ospedale di Bracciano

Asl Roma 5: Non si registrano nuovi casi positivi. 11 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Operative 2 postazioni di tampone drive in per indagine di sieroprevalenza: 1 presso il Centro Agroalimentre di Guidonia e 1 a Colleferro, Via degli Esplosivi

Asl Roma 6: 6 nuovi casi positivi. 3 decessi. 196 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Operativa 1 postazione di tampone drive in per indagine di sieroprevalenza presso l’Ospedale dei Castelli

Asl Latina: 1 nuovo caso positivo. 0 decessi. 20 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Operative 2 postazioni di tampone drive in per indagine di sieroprevalenza: 1 presso l’Ospedale Goretti di Latina e 1 a Gaeta, Piazza di Liegro

Asl Frosinone: 1 nuovo caso positivo. 0 decessi. 22 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Operative 2 postazioni di tampone drive in per indagine di sieroprevalenza: 1 presso l’Ospedale di Cassino e 1 presso l’Ospedale di Frosinone

Asl Viterbo: 1 nuovo caso positivo. 0 decessi. 5 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Operativa 1 postazione di tampone drive in per indagine di sieroprevalenza presso l’Ospedale Belcolle di Viterbo

Asl Rieti: Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. Operativa 1 postazione di tampone drive in per indagine di sieroprevalenza presso Piazzale Istituto D’Arte di Rieti

Il bollettino dello Spallanzani del 14 maggio

Sono 111 i pazienti ricoverati allo Spallanzani di Roma, 62 sono positivi al covid19 e 49 sotto indagine. Lo spiega il bollettino medico dello Spallanzani chiarendo che 8 pazienti hanno bisogno di un supporto respiratorio e che a questa mattina sono stati dimessi e trasferiti a domicilio o in strutture territoriali 432 pazienti.

Test sierologici e tamponi autisti Atac

“Sono partiti i primi test sierologici del personale Atac che l’azienda ha scelto di effettuare a tutela del suo personale e dei viaggiatori del trasporto pubblico. L’indagine epidemiologica attraverso test sierologici effettuati su prelievo di sangue, sarà effettuata su un campione di 800 dipendenti. I tamponi verranno invece effettuati su eventuali casi sospetti derivanti dai risultati dei test sierologici”. E’ quanto fa sapere l’Atac su Facebook.

“Questo protocollo sanitario straordinario – spiega – ha il concreto obiettivo di limitare il rischio di contagio da Covid-19 tra il personale dell’azienda che effettua servizio quotidianamente, tutelando di conseguenza anche gli utilizzatori del servizio pubblico. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria e grazie alla collaborazione di tutti i dipendenti, Atac ha messo in campo tutte le azioni per il contrasto all’epidemia, che hanno determinato finora una percentuale di casi di positività pari allo 0,06% su oltre 11 mila dipendenti.

Coronavirus: nel Lazio integrazione test e tamponi

Integrazione tra test e tamponi. Ci punta la regione Lazio che ha approvato tre documenti: il primo contenente l’elenco dei laboratori di analisi suddiviso per Asl che sono in grado di effettuare i test, il secondo relativo al consenso informato per l’utilizzo dei dati ai fini di sanità pubblica ed infine un terzo documento per l’individuazione delle sedi ‘drive-in’ per l’esecuzione dei tamponi a carico del Servizio sanitario regionale (SSR) solo per coloro che hanno avuto un test positivo di sieroprevalenza.

“Questo sistema ci permette di avere una mappatura di come il virus ha circolato, di avere tutti i dati inseriti a sistema e di sottoporre tempestivamente al tampone le persone asintomatiche risultate positive al test di sieroprevalenza. Nella seconda fase la parola chiave è ‘integrazione’ tra il test e i tamponi. Dovremmo testare, tracciare e trattare”, ha commentato l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/attualita/coronavirus-roma-notizie-oggi-14-maggio-2020.html?utm_source=newsletter&utm_medium=email