Coronavirus, Fontana: Siamo allo stremo

“Non abbiamo ancora i dati definitivi” sui nuovi contagi da coronavirus in Lombardia, “ma possiamo anticipare che sono in linea più o meno con quelli dei giorni scorsi”. Così il governatore Attilio Fontana, in un punto stampa trasmesso via web, aggiungendo di essere “allo stremo”. “Dobbiamo ridurre i contagi” avverte. “All’invito che noi abbiamo formulato in maniera vibrante, di ottenere la disponibilità di medici da altre regioni” per aiutare la Lombardia a fronteggiare l’emergenza coronavirus, “hanno risposto in molti: pare che siano in numero superiore ai 1.500”. “Anche su questo argomento – ha spiegato – oggi ci sentiremo con il ministro Francesco Boccia”, Affari regionali e Autonomie, “per iniziare a dare una serie di quelle che possono essere le nostre necessità e richieste da avanzare”. Fontana ha inoltre ricordato che “oggi pomeriggio arriveranno prima un gruppo di medici e infermieri da Cuba e poi, almeno così mi ha assicurato il ministro Boccia, un altro gruppo di medici, interpreti e infermieri dalla Russia. Sia agli uni che agli altri non posso che dire grazie per la collaborazione”.