Verso ingresso senza green pass al supermercato e dal medico: le novità in arrivo col il Dpcm previsto dall’ultimo dl Covid.

Le eccezioni all’obbligo di esibire il green pass per l’accesso a servizi e attività commerciali in arrivo con il Dpcm previsto dall’ultimo dl Covid, in preparazione riguarderebbero la spesa al supermercato, la farmacia, l’ospedale, l’ambulatorio del medico di base o il veterinario.

Ad essere consentite senza certificato dovrebbero essere quindi le esigenze alimentari (ma non nelle attività di somministrazione, come i bar) e quelle sanitarie, oltre a quelle di giustizia e pubblica sicurezza.

Inoltre, l’ordine del giorno presentato dal gruppo Misto al Senato in sostituzione dell’emendamento al decreto Covid, proposto per consentire i tamponi anche nelle parafarmacie, è stato accolto dal governo e quindi di fatto approvato.

Infine, il Senato ha approvato l’odg per i fondi sui risarcimenti dei danni causati dal vaccino, con 172 sì, 2 no e 15 astenuti. La proposta, del senatore leghista Luigi Augussori, è stata sottoscritta da Pd, LeU, M5s, FI. Proposto inizialmente come emendamento e trasformato in ordine del giorno, era stato approvato dalla commissione Affari costituzionali durante l’esame del decreto sul green pass rafforzato.  Obiettivo dell’odg è aumentare i fondi previsti per chi riporta lesioni permanenti a causa delle vaccinazioni obbligatorie.