ROMA – “Onorato per la fiducia, sarò il sindaco di tutti. Inizia un lavoro di straordinaria intensità per rilanciare Roma”. Le prime parole del neo sindaco Roberto Gualtieri che ha ringraziato i romani per la fiducia accordatagli. “Ringrazio quelli che mi hanno votato, quelli che non mi hanno votato e quelli che non sono andati a votare. Sarò il sindaco di tutti, di tutta la città” ha sottolineato. “Dobbiamo lavorare perché si superi e si riduca l’astensionismo”. Il ringraziamento è andato anche a Enrico Michetti “per il confronto civile”, a Carlo Calenda “per il contributo di idee” e alla sindaca uscente Virginia Raggi “per l’impegno e il lavoro fatto in questi anni”. Ha poi detto:”Inizia un lavoro di straordinaria intensità per rilanciare Roma, per farla funzionare e farla crescere. Ce la metterò tutta. E’ tempo di realizzare un grande patto. Chiedo a tutte le forze della città di unirsi a noi per una grande stagione di rilancio di Roma”. Per quanto riguarda la squadra ha risposto: “Sarà una squadra di grande qualità, ci stiamo lavorando e la comunicheremo. Noi vogliamo ripulire questa città, farla ripartire, mettere a terra le risorse, costruire un’amministrazione efficiente come i romani meritano”. Il neo sindaco ha ringraziato poi il segretario del Pd Enrico Letta per la “guida giusta”: “Enrico sarà la sorpresa dei prossimi anni”.

La festa a piazza Santi Apostoli si è chiusa cantando ‘Bella ciao’. I sostenitori di Gualtieri l’hanno cantata sul finale mentre già si stava smontando il palco.