Inaugurata una nuova sezione regionale all’interno della vetrina Made in Italy:più di 7mila i prodotti d’eccellenza laziali già presenti, frutto dell’ingegno di oltre cento aziende

ROMA- Regione Lazio e Amazon annunciano oggi un’intesa volta a supportare le piccole e medie imprese del territorio, attraverso attività di promozione e formazione digitale mirate.

L’accordo sosterrà la digitalizzazione e l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese laziali, la promozione dei prodotti Made in Italy tramite il lancio di una nuova sezione regionale dedicata alle eccellenze del territorio e all’organizzazione di attività formative rivolte a imprenditrici e imprenditori locali.

A partire da oggi, infatti, oltre 7mila prodotti d’eccellenza del Lazio, tra articoli della tradizione e novità, saranno esposti in un’inedita sezione della vetrina Made in Italy di Amazon interamente dedicata al territorio.

 

Si tratta di un’importante opportunità per le piccole e medie imprese locali, che, oltre alla vetrina italiana, avranno la possibilità di accedere a dieci ulteriori Paesi: Germania (Amazon.de), Francia (Amazon.fr), Spagna (Amazon.es), Regno Unito (Amazon.co.uk), Stati Uniti (Amazon.com), Giappone (Amazon.co.jp), Emirati Arabi Uniti (Amazon.ae), Olanda (Amazon.nl), Polonia

(Amazon.pl) e Svezia (Amazon.se).

Sono già oltre cento le pmi laziali che fanno parte della vetrina Made in Italy dedicata ai prodotti della Regione Lazio. Di queste, circa la metà vende i propri prodotti oltre i confini nazionali. Degli oltre 7mila prodotti d’eccellenza del territorio presenti nell’apposita sezione, circa il 40% appartiene alla categoria “Home”, e oltre il 20% rientra nella sezione “Fashion”.

Sul negozio Amazon, sono circa 2.100 le PMI laziali che hanno registrato oltre 80 milioni di euro di export nel 2022. Il Lazio è tra le cinque regioni italiane che registrano il maggiore successo sullo store. La stessa Roma, con circa 1.600 PMI presenti sul negozio online e più di 60 milioni di euro di vendite all’estero, si posiziona tra le 8 città italiane più virtuose.

Con l’inaugurazione della sezione dedicata ai prodotti tipici laziali, arriva a 18 il numero di percorsi regionali presenti all’interno della vetrina Made in Italy di Amazon, lanciata nel 2015 con l’obiettivo di valorizzare i prodotti originali delle imprese e degli artigiani italiani che vendono su Amazon. A oggi la vetrina vanta oltre 1 milione di prodotti, frutto del lavoro di eccellenza di oltre 5.500 aziende italiane. Amazon ha lanciato la nuova sezione regionale dedicata al Lazio anche grazie al contributo che deriva dal più ampio “Accordo di Collaborazione” con l’Agenzia ICE, per sostenere le piccole e medie imprese italiane aiutandole a digitalizzarsi e a vendere i prodotti locali sia in Italia che all’estero. A partire dal 2019, infatti, oltre 2.500 pmi italiane hanno iniziato a vendere su Amazon grazie all’accordo con Agenzia ICE, mettendo a disposizione dei clienti di tutto il mondo circa 280mila prodotti.

 

Grazie all’intesa annunciata oggi, Regione Lazio entrerà in “Accelera con Amazon”, il programma di formazione gratuito realizzato in collaborazione con partner istituzionali, pensato per fornire gli strumenti e le competenze necessari per avviare una nuova attività online, o per potenziarne una esistente. Il percorso includerà attività di formazione erogate da esperti del settore e di Amazon, destinate alle pmi del territorio, con gli obiettivi di sviluppare e rafforzare le competenze necessarie a vendere online e far conoscere loro la vetrina Amazon Made in Italy.

«L’accordo con Amazon rappresenta un’occasione importante per le piccole e medie imprese del nostro territorio che promuovono i prodotti del Made in Italy e le eccellenze laziali. La digitalizzazione e l’internazionalizzazione delle PMI locali è un passo fondamentale per competere nel contesto economico-sociale attuale», ha dichiarato la vicepresidente della Regione Lazio, Roberta Angelilli.

«Si tratta di un accordo strategico di internazionalizzazione finalizzata alla valorizzazione e promozione del territorio laziale. Compito dell’amministrazione regionale, infatti, è quello di accompagnare le imprese verso nuove politiche di sviluppo. Il protocollo d’intesa con Amazon nasce proprio con questo obiettivo e siamo sicuro che contribuirà in maniera importante all’espansione internazionale delle imprese laziali» ha spiegato l’assessore, Giancarlo Righini.

«In Amazon siamo consapevoli che per le piccole e medie imprese italiane, la strada della multicanalità e della digitalizzazione può rivelarsi un percorso ad ostacoli. Per questo, lavoriamo a fianco del settore pubblico per supportare l’intero tessuto imprenditoriale italiano in questa evoluzione. Siamo orgogliosi della nostra costante collaborazione con Agenzia ICE, iniziata nel 2019, e dell’intesa con la Regione Lazio. Rivolgo un in bocca al lupo a tutte quelle realtà imprenditoriali del territorio che decideranno di cogliere le concrete opportunità nate da questa collaborazione», ha commentato Anna Bortolussi, General Manager Brand Owner e Seller Success, Amazon EU.