ROMA- «Quanto avvenuto a Latina è sconcertante, sia nella dinamica con cui è avvenuto l’incidente, sia per la maniera disumana con cui il lavoratore, rimasto vittima di un tragico episodio, è stato trattato nei primi momenti del soccorso. Sono certo che le autorità competenti potranno fare piena luce su quanto avvenuto e individuare i responsabili di un atteggiamento così vile e crudele. La sicurezza sul lavoro è una priorità di questa Giunta che ha stanziato oltre nove milioni di euro attraverso finanziamenti Inail e fondo FSE+ e che ha già previsto l’uscita di due nuovi avvisi. Il primo con risorse Inail erogate alla Regione in seguito alla stipula di un protocollo d’intesa e il secondo grazie ai fondi FSE. Abbiamo anche aumentato di cento unità il numero dei tecnici Spresal nella Asl e siamo capofila del progetto “SOLEIL” per la lotta al caporalato, finanziato con le risorse del Ministero del Lavoro che prevede l’arrivo di altri dieci milioni di euro per il Lazio. La Regione è in prima linea nella lotta al caporalato e per garantire la sicurezza sui luoghi di lavoro». Lo dichiara il presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca.