di WANDA CHERUBINI-

VITERBO- La Regione Lazio ha approvato un provvedimento per rafforzare la rete di assistenza territoriale, destinando 20 nuove guardie mediche alla provincia di Viterbo. Questo intervento, richiesto da tempo dalle Asl locali, mira a migliorare il servizio di guardia medica sostituendo i medici di base durante le notti e nei weekend.

Dei 20 nuovi professionisti, 10 saranno trasferiti da altri territori, come previsto dalla Regione. La distribuzione all’interno dei presidi provinciali sarà definita dalla Asl una volta completato il quadro.

Il provvedimento regionale consente ai medici di presentare domanda di partecipazione secondo l’accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i sanitari. I posti vacanti, individuati dalle singole Asl e inoltrati alla Regione, saranno coperti tramite trasferimento o graduatoria. Possono partecipare anche i giovani medici che hanno ottenuto il diploma di formazione specifica in medicina generale dopo il 31 gennaio dell’anno precedente, autocertificando il possesso del titolo al momento della domanda.