ROMA- “Sono soddisfatta per l’approvazione – all’interno del collegato di bilancio – di un emendamento di cui sono prima firmataria, per la valorizzazione delle libere espressioni artistiche di strada.

La strada rappresenta un luogo di elaborazione, creazione e sperimentazione che consente una connessione diretta ed immediata con le persone e con lo spazio pubblico.

L’emendamento – che stanzia anche dei fondi per la promozione di questa particolare forma artistica sia per il 2022 che per il 2023 – rappresenta un importante riconoscimento normativo. Prevede anche che i Comuni, ove non previsto, approvino uno specifico regolamento, costruito con la partecipazione e la consultazione delle rappresentanze di artisti e artiste di strada.

La Regione Lazio si adegua così alle normative degli altri Paesi europei, che da tempo mostrano un approccio all’arte di strada concepita non come una questione di mera regolamentazione di ordine pubblico o decoro. Ma come strumento capace di dare dignità ad un’esperienza artistica che esalta e mette al centro di una manifestazione culturale la strada: lo spazio pubblico che collega e connette le nostre comunità”.

Così in una nota la consigliera regionale Marta Bonafoni, capogruppo della Lista Civica Zingaretti.