“La Regione Lazio sarà protagonista al Vinitaly 2024, la grande fiera internazionale dei vini e dei distillati in programma a Verona dal 14 al 17 aprile, giunta quest’anno alla 56esima edizione. Il Lazio sarà presente con un ricco padiglione in rappresentanza di oltre 50 aziende vinicole che hanno aderito. Il nostro padiglione sarà il primo in ordine di ingresso, il più grande e funzionale, rinnovato nella qualità, nello spazio e nell’estetica, grazie soprattutto all’attività svolta da Arsial guidata dal commissario Massimiliano Raffa. Non si tratterà soltanto di una presenza istituzionale, ma sarà una vera e propria vetrina per gli imprenditori del settore, visto che per la prima volta è stato costruito un progetto insieme ai produttori, ai consorzi, a tutti gli attori che concorrono a garantire un prodotto vinicolo di qualità e un marchio di riconoscimento per la nostra regione. Un grande gioco di squadra che ha permesso al Lazio di essere al centro di questo evento con le sue migliori eccellenze e con uno spazio espositivo che, come dichiarato dal presidente di VeronaFiere Federico Bricolo, è sicuramente il più bello. E’ stato innalzato il livello qualitativo del nostro territorio con un enorme sforzo sia economico che organizzativo che consentirà di promuovere il vino laziale con un alto livello professionale e una serie di iniziative molto innovative che comprenderanno un mix di promozione, formazione e convivialità.

Un ringraziamento al presidente Francesco Rocca e all’assessore all’Agricoltura Giancarlo Righini per aver voluto investire in questa manifestazione, consapevoli di come la partecipazione al Vinitaly non debba essere soltanto un semplice rito, ma debba rappresentare una sfida da intraprendere insieme alle aziende del territorio per rilanciare il prodotto Lazio nel mondo, puntando sulla valorizzazione delle sue risorse agricole, alimentari ed ambientali e con la consapevolezza che fare sistema è la chiave di volta per raggiungere l’obiettivo. Un grazie infine alla struttura di Arsial, e soprattutto al commissario Raffa che in pochi mesi ha già segnato una netta discontinuità rispetto al modo di concepire il ruolo dell’Agenzia regionale, trasformandola a tutti gli effetti nella casa degli imprenditori e dei produttori laziali, e in una realtà capace di programmare e realizzare ambiziosi progetti di promozione, innovazione e sviluppo”.

Così il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Regione Lazio Daniele Sabatini che ha partecipato alla conferenza stampa di presentazione dell’evento.