Il processo civile a Donald Trump e ai suoi figli per frode fiscale inizierà il 2 ottobre 2023, 13 mesi prima delle elezioni presidenziali per la Casa Bianca.

Il processo prende le mosse dall’accusa avanzata dalla procuratrice di New York Letitia James, secondo la quale l’ex presidente e i suoi tre figli hanno deliberatamente gonfiato il valore degli asset della società di famiglia per spuntare condizioni finanziarie più favorevoli dalle banche. James chiede a Trump e ai figli 250 milioni di dollari in danni a nome dello stato, oltre al divieto di dirigere società. La Corte Suprema ha negato la richiesta dell’ex presidente di bloccare la consegna delle sue dichiarazioni dei redditi alla Commissione della Camera che le chiede da anni.  Decisione che dà il via libera al Dipartimento del Tesoro di consegnare il prima possibile sei anni di documenti fiscali di Trump e di alcune delle sue società all’House Ways and Means Committee.