Sarà presentata venerdì 11 novembre alle ore 11.00 presso lo spazio istituzionale della Regione Lazio ad Excellence Food Innovation a La Nuvola dell’Eur la pubblicazione “Il vino naturale. Dati e prospettive in Italia e nel Lazio” realizzata da Arsial in collaborazione con Agro Camera e con il supporto di IZI Spa. Alla presentazione interverranno il presidente di Arsial Mario Ciarla, l’advisor di IZI Martino Bellincampi, il direttore generale di Agro Camera Carlo Hausmann e l’organizzatore di Excellence Pietro Ciccotti.

“E’ un fatto molto positivo che negli ultimi anni sempre più aziende in Italia e nel Lazio abbiano scelto di investire sulla produzione di vini naturali. Se fino a qualche tempo fa il tema della sostenibilità e della rigenerazione era considerato un argomento di nicchia, oggi l’adozione di modelli di produzione e consumo più sostenibili, responsabili e rispettosi dell’ambiente e della salute è diventato una questione epocale che chiama in causa e investe l’insieme della società. La crescita dei vini naturali anche nel Lazio, collegata alla valorizzazione dei nostri vitigni autoctoni, dimostra la tendenza sempre più pronunciata verso un consumo più consapevole e attento e la capacità dei nostri produttori di cogliere nella transizione ecologica un’opportunità di sviluppo e innovazione. Questa guida, che racconta la storia e le storie del vino naturale, le sue caratteristiche e i suoi numeri, rappresenta quindi una tappa del percorso che la Regione Lazio ha avviato di riscoperta del proprio territorio, delle sue tradizioni e relazioni umane, sviluppo delle attività agricolo e agro-alimentari, rurali, turistiche ed enoturistiche, preservazione e incremento di una produzione unica e di grande qualità” dichiara il presidente di Arsial Mario Ciarla.

“Bolsena e Frascati sono zone dove il vino naturale può fare la differenza per rilanciare il Lazio sotto il profilo dell’eccellenza enologica, dell’accoglienza turistica di qualità, della riscoperta di un modello di sviluppo economico e culturale sostenibile. I protagonisti del movimento del vino naturale nel Lazio e non solo sono artigiani e iconici interpreti di un’importante sfida del nostro tempo: coniugare territorio, cultura e sostenibilità. È importante che le istituzioni e la collettività sostengano questo fenomeno per diffondere buone pratiche e allargare la comunità di vignaioli naturali” dichiara l’advisor IZI Spa Martino Bellincampi

“Il vino naturale non è più una eccezione del panorama enologico, una disobbedienza ai canoni tecnologici, ma è ormai una vera e propria linea di mercato che incarna il desiderio del consumatore di unire natura, ambiente, biodiversità e stile alimentare sostenibile. È un insieme di forme molto diverse tra loro ed è indispensabile lavorare a fondo sulla qualità perché sia apprezzata dal consumatore consapevole” dichiara Pietro Ciccotti organizzatore di Excellence.