La notizia che ha scosso il mondo della televisione è finalmente ufficiale: Amadeus, il celebre conduttore noto soprattutto per il suo ruolo di re di Sanremo e per il successo di programmi come Soliti Ignoti e Affari Tuoi, ha annunciato il suo addio alla Rai. Il contratto con l’emittente pubblica, in scadenza il prossimo 31 agosto, non verrà rinnovato.

La notizia, che ha tenuto con il fiato sospeso gli appassionati di televisione negli ultimi giorni, è stata confermata dallo stesso Amadeus in un video su Instagram, registrato nel camerino di Affari Tuoi. Il conduttore, visibilmente emozionato, ha espresso il suo profondo legame con la Rai, definendo l’esperienza lavorativa un motivo di orgoglio e piacere immenso. Ha ringraziato dirigenti, colleghi, maestranze e artisti con cui ha condiviso progetti, smentendo al contempo voci su presunte richieste personali per il suo mantenimento.

La decisione di Amadeus di lasciare la Rai non è stata facile, ma è motivata dal desiderio di affrontare nuove sfide professionali e personali. Nonostante i tentativi della Rai di trattenere il conduttore con controproposte economiche ed editoriali, la rottura sembrava inevitabile. La sua partenza rappresenta una perdita significativa per l’emittente, che perde il suo uomo di punta e l’artefice di numerosi successi, tra cui cinque edizioni memorabili del Festival di Sanremo.

Tuttavia, Amadeus guarda al futuro con ottimismo, avendo già in vista nuovi progetti con Warner Bros. Discovery. Il suo impegno futuro potrebbe includere un nuovo programma di accesso e un format musicale di prima serata su Nove. Sebbene i dettagli finanziari dell’accordo siano top secret, si parla di un ingaggio considerevole che potrebbe sfiorare i 100 milioni di euro.

L’addio di Amadeus alla Rai ha suscitato reazioni contrastanti. Mentre alcuni colleghi come Carlo Conti esprimono rammarico per la sua partenza, altri criticano la gestione attuale dell’emittente pubblica, citando cali di ascolti e un presunto allontanamento di artisti e giornalisti.

Nonostante la fine della sua esperienza alla Rai, Amadeus ha ancora alcune apparizioni programmate, incluso il suo ruolo nell’evento televisivo “Una Nessuna Centomila – In Arena” e come ospite speciale nell’ultima puntata di “Viva Rai2!” insieme a Jovanotti.

In conclusione, mentre Amadeus si prepara per una nuova fase della sua carriera, la Rai dovrà ora affrontare il difficile compito di riorganizzare il suo palinsesto e trovare un sostituto all’altezza del celebre conduttore.